martedì 21 febbraio 2012

POVERA PATRIA


Postato giovedì 31 marzo 2011 - "PANORAMICA" Splinder
 
Gli ideali, l’onore, l’onesta; solo parole senza significato, ascoltando la politica ti accorgi che tutto quello che ti è stato insegnato non serve più a nulla ora occorre ottenere consenso per il proprio tornaconto e niente più.
Dagli albori della Repubblica personaggi, che approfittato di altri per  propri interessi, hanno scalato le classi sociali per posizionarsi all’apice con qualunque mezzo carpendo la fiducia e l’inconsapevolezza di chi gli ha permesso di raggiungere il potere.  
320.000 persone che gestiscono, alternandosi, la nostra Nazione e, per incapacità ed intrallazzi vari  hanno fatto si che il debito pubblico raggiungesse  livelli vertiginosi. Un capestro per i restanti 59.900.000 che, forse incoscienti, ancora si adoperano perché vivano da privilegiati. Alla politica si aggiunge un’altra classe un esercito di  parenti ed amici che occupano le 7.000 Aziende dello Stato. Una vera forma di parassitismo nulla a che vedere con la DEMOCRAZIA:
- FORMA  DI GOVERNO IN CUI IL POTERE RISIEDE  NEL POPOLO, CHE ESERCITA LA
  SUA SOVRANITA’ IN PRIMA PERSONA O TRAMITE RAPPRESENTANTI;
niente di più inesatto, la demoparassitocrazia ha sostituito etimologicamente  questo ambito traguardo.
Solo i deputati delle 2 camere ci costano 3.190.000 €uro al giorno.
Siamo in balia di pochi che non fanno altro che elogiarsi e difendere con qualunque mezzo gli obiettivi raggiunti nell’unica forma sociale  che vede ai suoi vertici scaltrezza, astuzia, ipocrisia e malizia.
La menzogna alla base della comunicazione, rappresenta la verità in assoluto, sconvolgente ma reale, il popolo non andrà mai al potere.
L’acqua del popolo la svendono!
La vita del popolo è messa in pericolo!
L’economia del popolo in mutande!
L’Ambiente ed il futuro del popolo nell’incertezza!
Il prestigio del popolo, nei confronti del mondo, sotto le scarpe!
Grazie Berlusconi e company siete riusciti a portare la nostra credibilità a livelli mai riscontrati fin’ora e non mi riferisco solo alla maggioranza. L’opposizione non si fa solo con accuse e scimmiottamenti ma, suggerendo soluzioni concrete però, queste sono cose che si dicono soltanto,  non è necessario che vengano anche attuate.
CHE SCHIFO!
Questo mio pensiero libero e assolutamente personale non descrive un’organizzazione mafiosa ma semplicemente la classe dirigente del nostro Paese che giura in forma solenne, “Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della Nazione”, prima di insediarsi.
VIVA L’ITALIA!