martedì 21 febbraio 2012

QUALE DEMOCRAZIA

Postato mercoledì 27 aprile 2011 - "PANORAMICA" Splinder





Credo che la Democrazia stia vacillando, occorrerebbe una raccolta di firme per fermare questo Governo, se ci è ancora CONSENTITO.
Il fermo delle iniziative pro nucleare non mi ha convinto anzi sono certo se leggessimo attentamente con le dovute e necessarie interpretazioni il testo dell’emendamento del Governo verrebbe fuori che lo stop sarà solo momentaneo e che il nucleare avrà ragione  in  futuro. A conferma, senza ombra di dubbio, le parole di Berlusconi nella conferenza stampa, del 26 aprile a Palazzo Madama, avvenuta al termine del vertice con il Presidente Sarkozy:
“SIAMO ASSOLUTAMENTE CONVINTI CHE L’ENERGIA NUCLEARE SIA LA SFIDA AL FUTURO PER TUTTO IL MONDO”, una sfrontatezza inaudita e vergognosa.
Forse abbiamo anche noi sbagliato nel formulare i quesiti dei Referendum per fermare il nucleare, da essi, di fatto, non viene rilevata in modo evidente la piena volontà di un blocco totale e definitivo di qualunque iniziativa riguardante il NUCLEARE.
Non dobbiamo dare spazio alle diverse interpretazioni di un pensiero, dobbiamo esprimerci in una forma comprensibile non soggetta ad elaborazioni da stravolgerne concettualmente il significato.
Per l’Acqua Pubblica accadrà la stessa cosa, siamo in mano a gente senza scrupoli che si sta arricchendo alle nostre spalle, i Consigli di Amministrazione delle società che gestiscono ora l’Acqua Pubblica, secondo me, sono sicuramente infestati da parenti ed amici dei nostri politici e senza alcun titolo.
Dall’altra parte come probabile alternativa nel contesto politico, non vedo cambiamenti comportamentali diversi, lo si è visto con la votazione per ridurre gli stipendi ai parlamentari, i risultati all’unanimità hanno respinto la proposta con i soli voti favorevoli dei 22 presentatori sia pure, immagino, con non poca riluttanza.
L’unico strumento democratico che ci rimane è il Referendum e sembra che ci vogliano togliere anche questo dopo la riforma elettorale che non ha consentito al popolo di eleggere i suoi rappresentanti se non imposti dai partiti.
Cosa bisogna fare perché il popolo riacquisti la propria sovranità?